Casa Freccia

Yami & Elfo,
Coiffeurs pour lapins

Yami Elfo

Le razze a pelo lungo, come gli Angora di qualsiasi taglia, gli Angora Satin, il Testa di leone, l'American Fuzzy Lop e il Jersey Wooly sono sicuramente bellissime, ma vivono veramente male: pensateci bene, prima di sceglierne uno, non basatevi soltanto su questoni estetiche:
  • devono essere tosate ogni 7-8 settimane o pettinate e spazzolate *almeno* una volta al giorno.
    Siate sicuri di essere disposti a farlo, prima di scegliere questo tipo di coniglio: i nodi del pelo possono diventare così stretti e tirare così tanto la pelle da impedire alcuni movimenti, tra i quali la stessa pulizia del pelo e l'ingestione dei ciecotrofi, con grave danno per la salute. Questo tipo di animali e' assolutamente sconsigliato come pet per i bambini;
  • il pelo e' cosi' fine e sottile e si annoda continuamente, tanto che persino la spazzolatura quotidiana per sciogliere i nodi diventa per loro una tortura;
  • soffrono terribilmente il caldo, sono particolarmente sensibili ai blocchi gastrointestinali perche' il pelo forma masse dure che peggiorano il piu' banale rallentamento gastrico; spesso, mostrano problemi di dermatiti e/o pododermatite perche' il pelo e' troppo fitto e/o annodato e troppo fine;
  • quelli che vengono tosati, devono sopportare almeno mezz'ora nelle mani di un vet che li rivolta in tutte le posizioni possibili -sempre che non sia necessaria l'anestesia. Non e' proprio divertente;
  • gli angora trovatelli arrivano sempre in uno stato pietoso: spesso, anzi, vengono abbandonati proprio perche' mantenere il pelo in ordine e' un impegno troppo gravoso per gli umani. Spesso il pelo forma dreadlocks in puro stile Rastafari, che diventano masse dure, "palle" di pelo sempre piu' teso e tirato, tanto da impedire i movimenti. Addirittura, alcuni angora sono stati trovati col pelo talmente tirato sulle zampe posteriori da non riuscire piu' nemmeno a camminare, o con masse di pelo annodato sotto al collo che impedivano loro di muovere la testa per alimentarsi o lavarsi il muso;
  • in estate, sono particolarmente a rischio di infestazione da larve di mosca (miasi); chi non ne avesse mai avuto esperienza, si auguri di non averla mai. Qui trovate info sulla miasi:
    Casa Freccia- Malattie della pelle
    "MediRabbit: Myiasis"
    (attenzione: contiene immagini che possono risultare sgradevoli, ma...non esistono foto non stomachevoli di un'infestazione da larve di mosca).

    Per la toelettatura, servono alcuni attrezzi del mestiere:
    - una spazzola a setole morbide, come quelle usate per i gatti
    - un pettine di metallo (NON un cardatore con i denti ad uncino)
    - una forbice a punte smussate per i nodi
    I conigli hanno una pelle estrememente sottile e sensibile: siate gentili e attenti quando li toelettate, una sola esperienza dolorosa può portare alla fuga ed al rifiuto della spazzolatura.
    Sarebbe meglio essere in due, da soli non è facilissimo a meno che non siate davvero esperti (o abbiate un coniglio *molto* compiacente). Spostate le orecchie con una mano mentre con l'altra spazzolate dietro la testa (un punto difficile per loro): poi "capovolgete" il coniglio tenendo la sua testa sulle vostre ginocchia: attenzione perchè i calcioni che possono darvi mentre sono in questa posizione non sono un'esperienza entusiasmante da fare. Spazzolate il pancino (delicatamente, grazie!) e i piedi.
    Rivoltate il coniglio: sicuramente vorrà andare a farsi un giro. L'ideale sarebbe avere un tavolino su cui deporlo (non troppo largo o stimolerà la voglia di esplorazione): spazzolate la schiena e i fianchi. Potete dare al coniglio qualche leccornia speciale mentre lo spazzolate, così associerà la toelettatura con il cibo buono.
    Gli Angora Inglesi hanno il pelo più soffice e ricciuto anche sul muso, sui piedi e sulla punta delle orecchie: queste ultime necessitano di un trattamento delicatissimo, perchè sono estremamente sensibili.
    La nostra umana suggerisce di tosarli tutti quanti e basta con 'sta tortura quotidiana - e noi siamo assolutamente d'accordo.
    Sospettate qualche malattia della pelle? Informazioni qui!