Casa Freccia

Il taglio delle unghie

Se il vostro amico vive all'aperto o cammina su superfici ruvide, non avrete bisogno di tagliarle, ma se vive in casa dovrete farlo spesso (o farlo fare al vet) altrimenti potrebbero spezzarsi con conseguente sanguinamento.
Noi conigli abbiamo piccole arterie all'estremità dell'unghia più vicina alla zampa, che appaiono rosse o nere controluce: queste NON vanno tagliate!
Fate attenzione anche a non tagliare l'unghia troppo vicino all'arteria, potrebbe comunque sanguinare. Alcuni conigli (ad esempio, quello scemo di Ariel) hanno unghie totalmente nere, che rendono difficile l'operazione: per vederle meglio, ponete una fonte di luce dietro all'unghia (es.: una lampada o una torcia). Usate pure i tagliaunghie per gatti, meglio se del tipo "a ghigliottina" (quelli con un forellino al centro delle lame); quelli per umani non vanno molto bene, tendono a spezzarle.
Tutti noi cercheremo di fuggire durante l'operazione, quindi avvolgeteci in una specie di "piadina" (versione ruspante del "bunny burrito" consigliato dalla HRS!!) formata da un asciugamano o una copertina o uno strofinaccio spesso, in modo che non possiamo né fuggire né graffiarvi.
Se vedete che la "piadina" stressa troppo i vostri amici (come li capisco...), tentate l'operazione tenendoli a terra e stando inginocchiati sopra di loro (ohè, non schiacciate, però!). Non è facile farlo da soli, soprattutto se il coniglio non ha i piedoni grossi come quel fesso di Moby. A lui potrebbero tagliarle con la motosega...