Casa Freccia

PROBLEMI DENTARI

Tutti noi sappiamo che i nostri dentoni crescono continuamente.
Questa è l'immagine dei nostri dentoni sani.
Si ha malocclusione quando i denti non combaciano perfettamente (brachiognatia), crescono a dismisura e devono essere tagliati periodicamente da un veterinario, altrimenti il coniglio non riuscirà ad alimentarsi e potrebbe anche morire per il digiuno.
Potete vederne un'immagine QUI
Le cause possono essere malformazioni genetiche della mascella, dieta inadatta (ad esempio, solo pellets, che non permettono il consumo regolare dei denti), traumi, infezioni (ad es. da Pasteurella) o tumori.
Controllate eventuali sintomi di eccessiva salivazione, cambiamenti di gusti alimentari, perdita di peso, feci molto piccole, interesse per il cibo ma difficoltà ad alimentarsi, alitosi, comportamento scontroso, lacrimazione eccessiva (le radici dentarie ipertrofiche possono bloccare i dotti lacrimali), digrignamento dei denti (NON il suono di benessere).
I denti dovrebbero essere "molati" con un apposito strumento in dotazione ai veterinari, ovviamente sotto anestesia per evitare lacerazioni alla bocca; non vanno assolutamente tagliati con pinze o tronchesini per le unghie dei cani: anche se molti umani li usano, basta una sola rottura casuale al di sotto del bordo gengivale per avere anni di ascessi e problemi dentari.
E poi...che schifo! I piedi dei cani!
Un cranio di coniglio con dentatura normale (in alto) e uno con malocclusione (brachiognatia).

Per i molari il problema è un po' più complicato: dato che la nostra bocca è molto piccola, cercare di farlo mentre siamo svegli è doloroso e difficilmente porta ad un buon lavoro, solo a lacerazioni alle guance, alla lingua o agli angoli della bocca. Inoltre, se il problema riguarda i molari, è probabile che tutti i denti della guancia siano male allineati, quindi non si risolve molto, i denti ricresceranno subito nella posizione sbagliata. E' forse meglio anestetizzarci e sistemare tutti i denti della mandibola in modo da migliorare l'intera anatomia della guancia, piuttosto che uno o due denti. Nei casi individuati precocemente, si può risolvere il problema in modo definitivo.
Chiedete consiglio al vostro vet!

Letture con(s)igliate:

  • Marta Avanzi, MedVet, "Il coniglio e' un erbivoro", relazione presentata al congresso "Dalla padella all'abbraccio", 12 gennaio 2003, Ferrara,
  • Frances Harcourt-Brown, DVM, "Textbook of rabbit medicine", Butterworth-Heinemann, 2002
  • Paul Flecknell, DVM, "Manual of rabbit medicine and surgery", British Small Animal Veterinary Association
  • Hillyer and Quesenberry, "Ferrets, Rabbits, and Rodents, Clinical Medicine and Surgery", 1997, W.B. Saunders Company
  • Laber-Laird, Swindle & Flecknell, "Handbook of Rodent and Rabbit Medicine", 1996, Pergamon Press
  • "Treatment of facial abscesses in rabbits", F. Harcourt-Brown, Exotic DVM