Casa Freccia

L'ANGOLO DELL'ERBORISTA
a cura di YODA CAGNOLO


Le erbe possono essere di aiuto anche per noi conigli, ma se avete dei problemi, mi raccomando, non fate di testa vostra, chiamate il vet!
Le erbe non sono innocue! Hanno principi attivi che possono essere pericolosi se utilizzati a sproposito: chiedete sempre prima ad un veterinario esperto.
NB: non somministrate *MAI* al vostro coniglio olii essenziali (per aromaterapia) e soprattutto non dateli mai per via interna, a nessun animale !
Se non ben controllato, l'utilizzo degli olii essenziali è spesso accompagnato da effetti collaterali potenzialmente gravi: alcuni olii possono essere dei potenti veleni se mal dosati.
Gli olii essenziali contengono terpeni (idrocarburi di origine vegetale) che vengono assorbiti rapidamente per via orale e cutanea, e metabolizzati poi nel fegato attraverso la glucuronizzazione, in modo da poter essere secreti più facilmente attraverso i reni e le feci.
La glucuronizzazione è un importante meccanismo detossificante presente in molti animali, ma non in tutti: è assente, ad esempio, nei gatti che non sono in grado di eliminare i composti chimici rapidamente (non hanno l'enzima glucuronil-tranferasi), rischiando così gravissime intossicazioni.
Inoltre, gran parte degli olii essenziali disponibili oggi in commercio sono essenze sintetiche o adulterate, di dubbia provenienza e potenzialmente pericolose.
Ricordate: è meglio che il vostro vet sia al corrente e approvi l'uso di qualsiasi tipo di trattamento vogliate effettuare sui vostri conigli, anche se omeopatico o erboristico: anche alcune erbe possono modificare l'assorbimento dei farmaci e viceversa: ricordate che praticamente tutti i trattamenti erboristici hanno effetti collaterali.
Detto questo, ci sono delle erbe che possono essere utilizzate senza problemi anche dai conigliari:

  • Ortica: è ricchissima di Calcio, Ferro, Fosforo e proteine. Contiene anche la vitamina D, che favorisce l'ossificazione, purifica il sangue e stimola il metabolismo. Va ovviamente somministrata secca,ed è un ottimo foraggio, che non richiede prescrizione veterinaria! Se le raccogliete nei prati, fate attenzione che non siano troppo vicine alle strade (rischio di intossicazione da piombo presente negli scarichi delle auto) o vicino a luoghi inquinati -ma questi consigli valgono per tutte le Erbe selvatiche.
  • Achillea (Achillea millefolium):si trova senza problemi in erboristeria per uso umano, funziona abbastanza bene contro le fermentazioni e tutte le malattie intestinali.
  • Cumino: anche questo si trova facilmente: può esere di blando aiuto nei casi di costipazione.
  • Echinacea:si usa per il trattamento delle infiammazioni delle alte vie respiratorie. Nei casi in cui sia strettamente necessario l’uso di antibiotici, l’associazione con Echinacea può velocizzare i tempi di risposta dell’organismo (stimola aspecificamente il sistema immunitario, incrementando l'attività fagocitaria di granulociti e macrofagi e l'attivazione dei fibroblasti).La parte più utile è la radice fresca.
    Si può utilizzare anche per uso esterno, perchè ha capacità cicatrizzanti, antiinfiammatorie, antisettiche e decongestionanti. Viene perciò impiegata nel trattamento di ferite infette, ustioni, afte, dermatiti.
    E' ovviamente sconsigliata in caso di allergia accertata. Non sono segnalati effetti collaterali nè nell’uso topico nè nella somministrazione orale.
  • Le foglie di olivo sembrano avere effetti positivi contro le infezioni microbiche.
  • Camomilla : *pare* che un tè tiepido di camomilla sia utile per i problemi intestinali, come gas e simili.
  • Il trattamento omeopatico Arnica 6X o 30X è molto utile per ridurre emorragie e ematomi, soprattutto in caso di taglio accidentale di un vaso sanguigno durante la piedonicure (NB: stiamo parlando dell'arnica omeopatica: *non* somministrate normali tinture o pomate all'arnica ai conigli, soprattutto in caso di ferite aperte: se ingerite , possono dare problemi seri).
  • Iperico omeopatico 6X o 30X , rimedio specifico per stimolare la guarigione del tessuto nervoso danneggiato; va bene anche per le zampe (o le dita umane!!!) chiuse nelle porte (sempre escludendo prima eventuali fratture) o schiacciate da umani distratti. NB: anche in questo caso stiamo parlando dell'iperico omeopatico: *non* somministrate tinture o olii di iperico ai conigli!

    Alcuni siti che trattano cure omeopatiche o medicine alternative: possono essere utili!
    In ITALIANO:

  • OMEOVET
  • CANIEGATTI.COM , ma anche altri animali!!
    IN INGLESE:
  • PETSYNERGY
  • ALT VET MED
  • AMERICAN HOLISTIC VETERINARY MEDICAL ASSOCIATION