Casa Freccia

PICCOLI CONSIGLI PER LA CONVIVENZA BI- O PLURILAPINICA

(a cura degli umani)


Importante considerazione: i conigli possono sicuramente affezionarsi moltissimo l'uno all'altro, ma hanno anche fortissime antipatie: non è facile per gli umani capire quali conigli andranno d'accordo e quali si odieranno per tutta la vita. A volte, è più facile per un coniglio la convivenza con un cane, un gatto o una cavia che con un membro della sua stessa specie.
Per qualche strana ragione, due conigli di sesso opposto, anche se sterilizzati, impiegano meno tempo a formare una coppia se vengono "presentati" in inverno, nel periodo che per i conigli selvatici e' di inattivita' sessuale.
  • a volte, due conigli maschi "neutralizzati" possono convivere abbastanza bene, ma solo se sono fratelli e/o se vivono insieme fin da piccoli; se integri, è *molto* improbabile che possano andare d'accordo dopo i 4-5 mesi e le risse anche feroci sono all'ordine del giorno;
  • la convivenza di due femmine, anche se sterilizzate, invece, non è così facile: le conigliette sono tutt'altro che accomodanti!Ariel Aceto e Yoda Cagnòlo
  • far convivere un maschio e una femmina è ovviamente più facile, ma non datelo troppo per scontato
  • e' consigliabile non inserire in una coppia un terzo coniglio, soprattutto se la coppia e' formata da due individui dello stesso sesso e il nuovo arrivato e' del sesso opposto. E' sufficiente solo l'odore del nuovo arrivato per scatenare la competizione fra i due membri della coppia "residente";
  • ci vogliono tempo e pazienza: per almeno una settimana i due dovranno potersi vedere ed annusare attraverso DUE gabbie o un recinto -attenzione, spesso riescono a mordersi anche attraverso le sbarre!
    Dopo qualche giorno, cominciate ad accarezzare a lungo uno dei due, in modo da avere il suo odore sulla vostra mano, e fate la stessa cosa con l'altro. Ripetete per diversi giorni, possibilmente più volte al giorno. Maya,Moby,Camilla e Freccia
    Poi tentate il contatto diretto IN UN'AREA NEUTRALE, es. la vasca da bagno (VUOTA!!), un tavolo (occhio a non farli cadere) o un recinto per cuccioli piazzato in una zona dove non sono MAI andati, MA NON LA GABBIA. Armatevi di uno spruzzìno per le piante pieno d'acqua o, se siete buontemponi, di una pistola ad acqua. Se dovessero montarsi a vicenda, è solo l'asserzione di dominanza, non preoccupatevi, a meno che la cosa non degeneri in rissa vera e propria: l'attacco deliberato si riconosce perché punta direttamente a muso-gola, pancia o genitali: in questo caso, cercate di separali usando lo spruzzo d'acqua sul muso: cercate di tenerli fermi e calmi ma vicini,dicendo NO! a voce alta, in modo che possano continuare a vedersi ed annusarsi, perché ogni volta che li separate totalmente dovrete ricominciare da capo. Valutate quanto far durare l'incontro in base alle loro reazioni: se va tutto bene, ovviamente può durare di più.
    Se dovessero ignorarsi...bene! E' un buon segno!
    Yoda,Ariel,Moby e Camilla Anche se andassero d'accordo, non metteteli nella stessa gabbia prima di aver ripetuto questa operazione con successo ALMENO per una settimana: se dovessero cominciare a combattere in gabbia, sarebbe praticamente impossibile riuscire a separarli, e potrebbero arrivare a farsi veramente molto male.
    Passiamo poi alla fase successiva: pulite bene le lettiere e mettete la gabbia del coniglio nuovo nel territorio del "padrone di casa" ma aperta,in modo che il "nuovo" possa uscire. Cercate di evitare che il "padrone" entri insieme all'altro. Potrà entrare ad esplorare, invece, quando il "nuovo" sarà uscito. Disseminate lo spazio di scatole con l'ingresso o di altri rifugi nei quali i conigli possano nascondersi in caso di rissa; spargete intorno abbondantemente frutta o altre leccornie in modo che entrambi associno la reciproca presenza con il cibo. Potrebbero esserci risse, ricordate che questo è il momento peggiore. Ariel,Yoda e Freccia
    Se la tattica della vasca non dovesse funzionare, tentate con l'auto: caricate i due rissosi in auto e fatevi un giro di 15-20 minuti, anche un girotondo in una rotatoria, cercando di sfoderare la vostra guida più sportiva (senza infrangere il codice stradale -l'educazione dei conigli non è purtroppo una scusa valida per evitare le multe...). Ripetete per due-tre giorni, stessa tecnica. Normalmente in auto anche i conigli più feroci si pietrificano!
    Se funziona, tornate alla fase dell'area neutrale.
    Se non dovesse funzionare, portate l'auto, con voi e i conigli all'interno, all'autolavaggio più rumoroso della città!
    Se non funzionasse nemmeno così, non scoraggiatevi: forse ci vorrà più tempo del previsto, a volte davvero MOLTO tempo!
    Ricordate che i conigli hanno differenti personalità e, indipendentemente dai vostri desideri, possono semplicemente trovarsi antipatici.
    Thanks so much to Miriam P. !!